Se c'è un elemento di prova che la rinascimento psichedelico è ormai alle porte, ed è così che sempre più celebrità hanno "fatto coming out" raccontando di essere state in trip, senza paura di essere cancellate. 

Prendete la pop star Miley Cyrusche con i suoi viaggi sulla Salvia ha cambiato la sua vita in meglio; il campione di pugilato Mike Tysonche ha preso i funghetti per superare una lesione cerebrale traumatica; l'attrice Kristen Bellche attribuisce alla psilocibina il merito di aver combattuto la depressione; e la leggenda di Hollywood Will Smithche ha partecipato a decine di ritiri di ayahuasca per sconfiggere i suoi traumi infantili. 

Si unisce alla mischia Jon Stewart: comico ed ex conduttore del "The Daily Show". Potreste averlo visto sostenere la legalizzazione della cannabis, ai tempi in cui era certamente rischioso farlo. Quando tutti gli altri organi di informazione alimentavano la paura e sostenevano che gli psichedelici erano una "droga di passaggio". (dove l'abbiamo già sentita questa???)Stewart ha usato la sua piattaforma per aiutare a educare i telespettatori di mamma e papà a casa e a farli sentire a proprio agio. Gli psichedelici non servono solo per farsi un trip, diceva. C'è molto di più di quello che si vede...

E ha assolutamente ragione! 

L'abbuffata di funghi di Jon Stewart per una settimana

In un recente intervista con Radio Rahim "Fino a questo giorno" Stewart ha rivelato come aguzza l'ingegno prima di un'estenuante esibizione sul palco. A una settimana di abbuffate di funghi magiciche, a suo dire, lo ha aiutato a perfezionare il suo mestiere di comico:

(Foto di DoD News via Wikimedia Commons)

"Si impara a produrre qualcosa. Sono arrivato al punto di potermi fare una settimana di funghi [magici], svegliarmi e andare in scena, e per il pubblico sono diventato un artigiano abbastanza bravo da poter perdonare le mie imperfezioni".

A riprova di come la conoscenza dei funghetti sia progredita, il conduttore del podcast Radio Rahim non ha avuto domande di approfondimento per il comico. Una rivelazione così aperta sarebbe finita sulla prima pagina di TMZ all'epoca, o forse sarebbe costata a Stewart il posto di lavoro presso il network. 

Ma non oggi!

Il re della commedia

A quanto pare, la standup comedy non si limita a salire sul palco e a raccontare uno o due aneddoti imbarazzanti. Gli spettacoli di standup e di conduzione più efficaci richiedono giorni, o addirittura settimane, di preparazione per far sì che l'intera faccenda vada in porto. giusto. Stewart, conduttore televisivo e comico veterano, lo sa fin troppo bene. Sa anche che deve programmare le sue abbuffate di funghi per una settimana in modo da essere completamente sobrio quando è il momento dello spettacolo.

L'attore e comico Jon Stewart e suo figlio Nate posano con un gruppo di membri del Comando delle operazioni speciali degli Stati Uniti. (Foto di Staff Sgt. Jeff VanWey di pubblico dominio)

Per quanto riguarda il perfezionamento del suo talk show o di un set comico, Stewart ha detto a Radio Rahim:

"Si comincia a capire che dietro c'è una raffineria più sofisticata. 

"Ma poi si continua a sfidare se stessi e a costruire una serie di strumenti diversi. Gestire le persone, La commedia è una forma molto solitaria. Ma se si potessero raccogliere altre risorse e gestirle in modo da lavorare tutti per lo stesso obiettivo? E questo è il talk show. E tutto ha un tempo di resa. Se voglio fare una grafica, se voglio fare un pezzo [comico], se voglio girarlo e poi montarlo, inizi a imparare tutti i diversi sottoinsiemi della creazione della tua voce".

Microdosaggio su Main

Anche se microdosaggio come tendenza si è sviluppata solo di recente, ma l'idea è circolata fin dagli anni Sessanta. Il primo a sottolineare che l'assunzione di psichedelici - l'LSD nello specifico - in dosi molto ridotte può aiutare a curare la depressione, l'ansia, l'ADHD o la noia esistenziale è stato Albert Hofmann: il chimico che scoperto "acido"

(Foto via Wholecelium)

E mentre si è battuto per l'accettazione pubblica dell'LSD fino alla sua morte nel 2008, il composto psichedelico avrebbe goduto di una rinnovata popolarità nella Silicon Valley solo anni dopo. Quello che Hofmann aveva descritto come il suo "bambino problematico" è diventato qualcosa di completamente diverso. Il boom tecnologico degli smartphone e dei social media lascerebbe i dipendenti esausti e a corto di idee. 

La soluzione più semplice per una spinta quotidiana alla creatività? Microdosaggio. E non solo l'LSD; il buffet dei preferiti era arrivato a includere psilocibina da funghi e tartufi magici. 

Cura la depressione con un piccolo gesto

In passato Stewart aveva espresso il desiderio di provare il microdosaggio di psilocibina, ma si era limitato a flirtare con questa possibilità. (Hollywood è un industria ad alto numero di ottaniDopo tutto). Questa intervista in podcast con Radio Rahim è la prima volta che l'icona televisiva ammette in diretta di assumere regolarmente funghi magici.

Jon Stewart con Kami il Muppet alla 64ª edizione dei Premi Peabody. (Foto dei Premi Peabody via Wikimedia Commons)

L'anno scorso, Jon Stewart aveva esclamato in una puntata del suo podcast, "Il problemaIl suo desiderio di provare ad assumere dosi bassissime di psilocibina a cadenza programmata:

"Voglio davvero fare una microdose! Mi piacerebbe molto".

La sua scrittrice capo, Chelsea Devantez, intrigata dall'idea del microdosaggio di psilocibina tanto quanto Stewart, ha detto questo:

"Onestamente, non sembra fantastico? Mi viene voglia di farlo. Esso cure la depressione con una piccola dose di funghetti. Ehi, possiamo avere uno sponsor per la microdose di funghi?".

Stewart, da sempre sostenitore degli psichedelici, ebbe la risposta perfetta:

"Il podcast di oggi è offerto dalla psilocibina! Psilocibina: basta non assumerla a stomaco vuoto".

Mezza cottura (con i funghi)

Ecco un fatto divertente! 

Sapevate che l'amore di Jon Stewart per lo stile di vita psichedelico è andato oltre le sue intelligenti spiegazioni su Il Daily Show? Il conduttore televisivo ha avuto un cameo nel film comico del 1998, Mezza cotturacon Dave Chappelle. Nel film, Stewart interpreta un "fumatore di potenziamento" che crede che ogni attività possa essere migliorata con l'assunzione di psichedelici. (in questo caso, cannabis).

Un film criticato dalla critica ma rimasto un classico di culto per i fumatori, Mezza cottura ha contribuito a rompere l'idea errata che l'erba fosse pericolosa. Al contrario delle droghe pesanti, con le quali veniva spesso accomunata all'epoca. I consumatori di erba sono raramente violenti; è più probabile che formino teorie folli con i loro amici.

Ecco alcune battute indimenticabili del personaggio di Stewart:

"Adoro Al Pacino, amico. Hai mai visto 'Profumo di donna'? Certo, ma avete mai visto 'Profumo di donna'... con l'erba? Questo è il modo di vederlo, amico!

"Hai mai visto il retro di una banconota da venti dollari... con l'erba?".

Un giovane Jon Stewart in Half Baked. 

Riuscite a immaginare una nuova scena come quella, ma con i funghi? Voglio dire, è è Lo psichedelico scelto da Mr. Stewart al momento, e i reboot sono di gran moda in questo momento...