Il serial killer più prolifico d'America è ancora in libertà.

C'è un nome per questo. Disturbo da uso di alcol (AUD) uccide all'incirca 95.000 americani ogni anno come conseguenza di un'ubriacatura o di un danno epatico. 

Ricerche precedenti hanno dimostrato che Dietilamide dell'acido lisergico (LSD), noto anche come acidoè efficace nel frenare il desiderio di alcol quando viene assunta insieme a terapia della parola. Oggi, risultati freschi pubblicato da Jama Psychiatry, che ha dimostrato la validità di un altro composto psichedelico molto amato: psilocibina, il principio attivo dei funghi e dei tartufi magici.

In quello che è stato soprannominato il "primo studio moderno, rigoroso e controllato". Gli scienziati hanno dimostrato che l'assunzione di psilocibina, combinata con la terapia del dialogo, può aiutare i forti bevitori a ridurre il loro consumo di alcol, o forse anche a smettere di bere...

La psilocibina come cura per l'alcolismo

Dr. Michael Bogenschutz, direttore del NYU Langone Center for Psychedelic Medicine, che ha guidato lo studio:

"Più parti del cervello parlano con più parti del cervello. C'è la possibilità di spostare in modo relativamente permanente l'organizzazione funzionale del cervello".

Il Dr. Michael Bogenschutz ha guidato lo studio innovativo che utilizza la psilocibina come metodo per curare il disturbo da uso di alcol (AUD). (Immagini dalla NYU Langone Health)

Lo studio si è svolto in 32 settimane di osservazione in doppio cieco. A 93 partecipanti è stato somministrato un placebo (alias un "pillola di zucchero") o una pillola contenente psilocibina, tra una sessione e l'altra di terapia con uno psichiatra autorizzato. 

L'articolo descrive come si è svolto il tutto:

"A tutti i partecipanti è stato offerto un totale di 12 sessioni di psicoterapia da un team di 2 terapeuti, tra cui uno psichiatra abilitato: 4 prima della prima seduta di terapia, 4 tra la prima e la seconda seduta di terapia e 4 nel mese successivo alla seconda seduta di terapia. 

"La psicoterapia... comprendeva il colloquio motivazionale e il terapia cognitivo-comportamentale per l'AUD, nonché materiale progettato per aiutare i partecipanti a gestire e utilizzare gli effetti psicoattivi della [psilocibina]".

Per garantire il comfort durante l'assunzione degli psichedelici, la psilocibina è stata somministrata ai partecipanti in un set e impostazione. Per questo sono stati utilizzati divani accoglienti, tonalità di colore per gli occhi e una playlist curata in cuffia:

"La psilocibina è stata somministrata intorno alle 9 del mattino, dopodiché i partecipanti dovevano rimanere nella stanza della seduta con i terapeuti per almeno 8 ore (tranne che per le pause bagno). Durante la seduta, i partecipanti sono stati incoraggiati a sdraiarsi su un lettino indossando occhiali da sole e cuffie con una playlist di musica standardizzata".

Sembra piuttosto accogliente, eh?

Migliori risultati nel bere

I risultati? Coloro che hanno assunto psilocibina prestazioni migliori rispetto a quelli che hanno assunto pillole placebo, negli otto mesi successivi alla dose. In media, il gruppo della psilocibina si è dedicato al consumo di alcolici pesanti in circa un giorno su dieci. Il gruppo placebo, invece, ha bevuto pesantemente in un giorno su quattro.

Ecco il punto cruciale: quasi la metà di coloro che hanno assunto psilocibina sono stati in grado di smettere completamente di bere. Il gruppo placebo aveva solo 24% a confronto. 

I partecipanti che hanno assunto psilocibina hanno ridotto notevolmente il loro consumo di alcolici. Quasi la metà è riuscita a smettere del tutto di bere. (Foto di Patrick Ullrich su Wikimedia Commons)

Questo dimostra che, sebbene la terapia del dialogo da sola possa aiutare a smettere di bere alcolici quasi un quarto delle volte, assunzione di psilocibina in concomitanza con la terapia del dialogo aumenta le possibilità fino a quasi il 50%! Chi l'avrebbe mai detto? 

Gli autori dello studio sono soddisfatti dei risultati ottenuti:

"In questo studio clinico randomizzato sul trattamento psicoterapeutico assistito con psilocibina per l'AUD, il trattamento con psilocibina è stato associato a Migliori risultati nel bere durante 32 settimane di osservazione in doppio cieco.

"Sebbene questo sia stato, a nostra conoscenza, il primo studio controllato sulla psilocibina per l'AUD, questi risultati sono coerenti con una meta-analisi di studi condotti negli anni '60 che valutavano l'LSD come trattamento per l'AUD".

Ha curato il mio alcolismo

Jon Kostas, 32 anni, ha iniziato a frequentare regolarmente i bar quando aveva 13 anni.

Il nativo di New York è rimasto presto intrappolato in un circolo vizioso di alcolismo, in cui beveva fino a 30 bicchieri a notte. Nonostante il suo sincero desiderio di cambiare, nulla sembrava funzionare per eliminare il fascino dell'alcol. Tranne forse una cosa: un nuovo trattamento in cui si imbatté che prevedeva l'uso della psilocibina.

Kostas ha fatto la sua prima seduta di terapia assistita con psilocibina nel marzo 2015. Oggi attribuisce al composto psichedelico il suo forte senso di autocontrollo. 

La psilocibina è stata la chiave per curare definitivamente l'alcolismo di Jon Kostas. (Foto di Pexels su Pixabay)

Ha detto USNews.com:

"Ha sicuramente influenzato la mia vita, e mi piace dire che mi ha salvato la vita.

"[Il trattamento con la psilocibina] ha funzionato quasi come un antibiotico per me, che ero malato di una malattia o di un disturbo".

Poco dopo che il desiderio di alcol ha iniziato a scomparire, Kostas ha ritenuto che il trattamento con psilocibina stesse funzionando abbastanza bene da poterlo interrompere gradualmente. 

"Ho partecipato a questo studio clinico. Ho fatto una terapia assistita con psilocibina e me ne sono andato.

"Le mie più grandi aspettative erano quelle di riuscire a gestire le mie voglie, e questo ha superato ogni aspettativa. [La terapia con la psilocibina] ha eliminato tutte le mie voglie al punto da curare il mio alcolismo".

Usare la terapia per affrontare anni di dolore nascosto 

Paul Mavis, 60 anni, ha usato il bere pesante come modo per ignorare il dolore per la morte delle figlie. 

Per decenni, il dirigente di Wilton, Connecticut, ha cercato conforto nell'alcol. Ha provato più volte a smettere di bere, senza successo. Quando Mavis decise di partecipare a un'iniziativa del 2019 studio - che utilizzava la terapia della psilocibina per curare l'alcolismo, ha iniziato a scoprire strati di dolore emotivo profondo che erano stati lasciati in sospeso per anni.

La terapia del dialogo ha aiutato il sessantenne Paul Mavis a elaborare il lutto delle figlie per la prima volta dopo anni. (Foto di Bessi su Pixabay)

Nonostante gli fosse stato somministrato un placebo, Mavis era pienamente convinto di assumere psilocibina insieme a sedute di terapia orale. L'esperienza è stata sufficiente a fargli pensare a cosa avrebbe potuto scatenare un nuovo episodio di abbuffata se avesse smesso di bere a freddo. La risposta fu semplice: il dolore inespresso per le sue figlie. Pianse per la prima volta dopo anni. 

Grazie a una seria terapia di dialogo, che ha contribuito ad abbattere le sue barriere emotive, Mavis ha iniziato a equiparare il bere alla morte. 

Ha dichiarato al Wall Street Journal:

"Esaminare il mio dolore" era davvero scomodo. Avevo la maturità emotiva di un quindicenne. Era l'età in cui ho iniziato a bere".

Mavis non ha toccato nemmeno una goccia di alcol da quando è stato condotto lo studio. 

Microdosaggio per eliminare le abitudini indesiderate

Assunzione di basse dosi di psichedelici su base programmata (nel caso dello studio, 25-40 mg di psilocibina somministrato due volte tra una seduta di terapia orale e l'altra) non è una novità. 

Conosciuto anche come microdosaggioQuesta pratica ha aiutato innumerevoli persone a liberarsi di abitudini indesiderate, come il binge-drinking sociale e il disturbo da uso di alcol. L'obiettivo non sono i soliti effetti da trip delle dosi di psichedelici, ma il fatto di essere in grado di spinta sub-percettiva nella consapevolezza e nella creatività che state realmente cercando.

Il microdosaggio di tartufi magici può aiutarvi a sconfiggere abitudini indesiderate, come le dipendenze e il disturbo da uso di alcol (AUD). (Foto via Wholecelium)

Prendiamo i 215.000 utenti del forum di Reddit r/microdosing, che giurano sul potere del microdosaggio per liberarsi delle loro abitudini indesiderate. Un utente condivide il modo in cui il microdosaggio di funghetti lo ha aiutato a riprendere in mano la situazione:

"Ho iniziato il microdosaggio l'ultima settimana di febbraio e ho smesso di bere [la] prima settimana di aprile, da allora non ho più bevuto... Il microdosaggio è stato sicuramente un fattore che ha contribuito molto".

Un altro utente ha rivelato quanto l'alcol sia stato eliminato dalla sua vita dopo il microdosaggio:

"Rispetto a quando ho iniziato, ritengo che il mio consumo di alcol sia diminuito di 90%".

Il microdosaggio come strumento, non come pillola magica

In un intervista con i-D per Vice.com, Michelle Janikian, autore di Il vostro Fungo Psilocibinico Companion, ha parlato dei sottili benefici del microdosaggio che migliorano l'umore e del perché l'assunzione di psichedelici da soli, soprattutto senza terapia, non dovrebbe essere vista come una "cura per tutti" pillola magica per l'abuso di sostanze:

"Recentemente una fan mi ha contattato su Instagram dicendomi che si era sottoposta a microdosi per cercare di smettere di assumere cocaina. Ha detto che si faceva di microdose e che continuava a farsi di cocaina ogni fine settimana. Non sapevo davvero cosa dirle perché, sapete, non funziona proprio così. 

"Il microdosaggio può essere uno strumento, ma bisogna arrivarci con le giuste intenzioni; bisogna voler cambiare i propri comportamenti. Può sicuramente aiutare, ma non risolverà i vostri problemi al posto vostro".

Il microdosaggio di funghi e tartufi magici dovrebbe essere visto come uno strumento utile per la guarigione, non come una panacea. (Immagine di Andreas da Pixabay)

Dott.ssa Stephanie Hicks, psicologa clinica, ha condiviso opinioni simili sul superamento dell'abuso di sostanze e delle dipendenze. Ha dichiarato a i-D:

"Quando si tratta di superare le dipendenze, non c'è mai una soluzione magica. 

"Siate chiari sul motivo per cui volete fare questo cambiamento e ricordatevelo quando vi sembrerà più difficile. Dedicate del tempo a notare ciò che vi riporta alle vecchie abitudini ed elaborate nuovi modi per gestire queste situazioni. Potreste non trovare subito una soluzione: si tratta di usare tentativi ed errori per scoprire cosa funziona per voi".

Tutti i funghi sul fronte occidentale

Fortunatamente, il futuro delle droghe psichedeliche appare luminoso per il mondo occidentale. Una serie di modifiche alla legislazione a favore della psilocibina è in arrivo quest'anno. Un importante centro di ricerca per la terapia psichedelica ha appena aperto a Melbourne, e un nuovo studio clinico per la terapia psichedelica con l'utilizzo della musica è Londra a dondolo.

Questa pietra miliare dello studio sulla psilocibina per curare l'alcolismo è l'ultimo sforzo per ricordare l'altro ruolo della psilocibina come strumento di guarigionee non solo per divertimento. Per secoli, o addirittura millenni, le popolazioni indigene, come le culture pre-mayane, hanno utilizzato funghi e tartufi magici. come medicina.

Perché fermarsi ora?