Ω Growkit Combo 3️⃣ 🍄 📉

Carrello

Cerca
4585
Interazienda
Recensioni  
 4.5/5
Vedi tutte le recensioni

Carrello

Cerca
Terapia psichedelica

Terapia psichedelica

Terapia psichedelica

I benefici terapeutici dei funghi psilocibini

L'uso rituale della psilocibina è iniziato più di 3.000 anni fa, con il primo uso documentato nel XVI secolo. È stata probabilmente una coincidenza molto felice che il primo uomo, donna o umanoide a imbibirsi lo abbia fatto. In altre parole, la possibilità che fossero solo affamati è certamente presente. Poi di nuovo, si può facilmente ipotizzare che i funghi psichedelici sono qui per un motivo ed emettono la loro aura seducente. Molte persone di molte culture li vedono come un percorso verso l'illuminazione spirituale, come un modo per connettersi a quelli e a ciò che li circonda.

Comunicazione con l'altro lato

Uomini e donne di medicina hanno usato i funghi magici per quelle migliaia di anni. Non solo come medicina per qualcuno che aveva bisogno di una severa sessione di terapia, ma per la propria visione della malattia, del paziente, del mondo degli spiriti e degli animali e di ciò che solo loro che hanno praticato possono conoscere. I bottoni di peyote, il cactus di San Pedro, i funghi magici e le diverse erbe medicinali erano concotti in pozioni che aprivano le porte della tradizione mitica, la guarigione dei malati e la comunicazione con "l'altro lato".

Il mondo occidentale moderno ci ha messo un po' di tempo per tornare al potenziale terapeutico della psilocibina e delle sue controparti psichedeliche dopo che la civiltà è diventata così civilizzata. Albert Hoffman isolò per la prima volta la psilocibina dai funghi psilocybe nel 1957 e poi la sintetizzò nel 1958. Secondo una ricerca fatta dalla Multidisciplinary Association for Psychedelic Studies (MAPS), "la psilocibina è stata usata nella ricerca psichiatrica e psicologica e nella psicoterapia durante l'inizio e la metà degli anni 60 fino alla sua programmazione nel 1970 negli Stati Uniti, e fino agli anni 80 in Germania".

Ricerca psichedelica 

Il MAPS ha messo i suoi enormi sforzi nella ricerca sulla terapia psichedelica fin dalla sua fondazione nel 1986 da parte di Rick Doblin. Le loro ricerche su MDMA, marijuana, ibogaina, LSD, psilocibina e altri psichedelici hanno informato gran parte dei cambiamenti politici avvenuti negli ultimi 30 anni. C'è voluta tanta volontà, intraprendenza e pazienza, ma sono più di una risorsa, sono la fonte che può riportare con successo gli psichedelici sul tavolo della terapia. MAPS fa i passi difficili e necessari per trovare un posto per gli psichedelici per essere legali nella nostra società, almeno per il consumo terapeutico.

Come spiega giustamente MAPS, è ben dimostrato che le piante e i funghi psichedelici sono stati usati per millenni in tutto il mondo sia per motivi spirituali che terapeutici. MAPS ha un profondo interesse per gli effetti della psilocibina sui pazienti alla fine della vita o in pericolo di vita e come influenza i loro livelli di ansia e accettazione.

La psilocibina mira ai recettori della serotonina; non reagisce direttamente con i recettori della dopamina. Ha una tossicità estremamente bassa, anche in dosi elevate. Anche se per una dose terapeutica, siate certi di non esagerare. Puoi sempre ingerire un altro grammo un'ora dopo il primo grammo o giù di lì per un trip moderato, connessione e rilassamento.

Gli anni '60 psichedelici

Negli anni '60, il super psiconauta Timothy Leary insieme a Richard Alpert (diventato poi il famoso spiritualista Ram Dass) condussero test di psilocibina su se stessi e su studenti laureati all'Università di Harvard. Anche Aldous Huxley faceva parte della commissione. Gli esperimenti andarono avanti dal 1960-1962 fino a quando non furono sollevate preoccupazioni sulla sicurezza del progetto. Leary e Alpert furono licenziati poco dopo e, dato che entrambi erano stati superstar accademiche, la loro sperimentazione con le loro percezioni della realtà non finì lì.

Leary continuò le sue sperimentazioni e i suoi studi sugli psichedelici per il resto della sua vita. Basandosi sul Libro Tibetano dei Morti, Leary ha ideato i Cinque Livelli di Esperienza Psichedelica. La psilocibina gioca un ruolo importante nei livelli da due a cinque, mentre il livello uno si concentra sull'allucinogeno più leggero, la cannabis. Il terzo livello è dove iniziano le esperienze dissociative insieme a "profonde intuizioni sulla vita". Più i livelli salgono, più ci si avvicina alla trance estatica o all'esperienza di Dio, ma il livello tre è probabilmente il più terapeutico quando si cerca di capire cosa c'è dentro di te e cosa stanno veramente cercando di dirti.

Grazie a persone come Rick Doblin e Timothy Leary, l'esperienza psichedelica e la sua esplorazione sono uscite sempre più dall'ombra dei laboratori e delle culture antiche per arrivare ai giorni nostri, diffondendo i suoi benefici a macchia d'olio. Prendiamo ad esempio la Silicon Valley.

Il microdosaggio sotto i riflettori

Il microdosaggio con LSD o psilocibina è un'altra forma di terapia popolare soprattutto nella Silicon Valley. Il microdosaggio ha dimostrato di mettere fuori gioco la cefalea a grappolo e di aiutare gli individui a combattere la dipendenza, l'ansia e i problemi profondi. I fondatori di startup, i venture capitalist, gli investitori e gli sviluppatori della Silicon Valley amano il microdosing, che probabilmente è cresciuto in popolarità con il fondatore della Apple Steve Jobs che attribuisce i suoi successi creativi all'aver preso LSD nei suoi primi anni. LSD e psilocibina sono le microdosi di scelta e sono attribuite ad alcuni dei grandi salti tecnologici dell'ultimo decennio. La maggior parte di questi dirigenti e maghi della tecnologia sono anche "Burners" che frequentano l'evento annuale Burning Man, una delle prime esperienze psichedeliche annuali. Quando si è al Burning Man, la mega arte, il flusso di creatività e l'eclettico gruppo di persone possono prestare a un'esperienza terapeutica, ma può anche essere più di un'esperienza di festa interattiva, vantaggiosa nella connessione da un viaggiatore all'altro.

Il microdosaggio, tuttavia, è più di uno sforzo creativo, è una terapia e funziona. Dal liberare e organizzare la propria mente al sentire la semplicità delle nostre somiglianze e belle differenze. Usato insieme alla musica o ad altre forme d'arte è un modo per aumentare i benefici terapeutici. Il microdosaggio di funghi della famiglia dell'Amanita, in particolare l'Amanita muscaria o l'Amanita pantherina, è stato usato nelle vittime di ictus per stabilire nuove connessioni nella mente e far ripartire le sinapsi.

Le gioie della psilocibina

L'automedicazione in questo modo ha cambiato la vita di molte, molte persone nel corso dei molti secoli passati. E man mano che la psilocibina e gli altri psichedelici continuano a entrare nel mainstream, sempre più persone sono destinate a beneficiarne. Anche coloro che vedono i funghi come una forma di puro svago, che non hanno alcuna intenzione di curare un disturbo o una depressione dello spirito, sono destinati a raccogliere i beni. Le risate, le allucinazioni frattali e il senso di connettività sono curativi sia che si cerchi la guarigione o meno.

I funghi psicoattivi sono anche un modo meraviglioso per connettersi al proprio sé profondo e spirituale e a ciò che ci ispira anche esteriormente. Con un po' di concentrazione e di incanalamento del pensiero, si può andare dentro per trovare risposte, domande, quesiti spirituali e una scorta infinita di amore e creatività.

C'è anche, naturalmente, il potenziale per un "cattivo" viaggio quando si usano gli psichedelici; abbiamo tutti sentito o sperimentato una storia dell'orrore dove lo specchio non era un amico o dove i pensieri sono andati in luoghi oscuri o anche un'esperienza con l'oscurità invece dei tipi di luce basati sullo spirito a cui si spera di attingere. È meno comune andare giù per la mentalità sbagliata con la psilocibina che con l'LSD o gli allucinogeni più forti, ma il potenziale c'è.

Quando si usano i funghi per motivi terapeutici, processi di pensiero e ricordi complessi possono emergere facilmente. Possono anche essere necessari per affrontare qualsiasi cosa si stia cercando di approfondire. Dal PTSD al Disturbo Ossessivo Compulsivo, dalla cefalea a grappolo alla terapia di fine vita, dal cancro alla paralisi, i funghi psichedelici hanno dimostrato di alleviare le ansie che derivano da questi disturbi e circostanze.

Lasciati guidare dai funghi

È fondamentale entrare in un viaggio terapeutico con una mentalità precedente che è terapeutica in sé. Siate aperti e non lasciate che la leggera ansia che può accadere mentre i funghi fanno il loro primo effetto guidi i vostri pensieri. È così importante essere il più possibile senza paura. Se è la paura che stai cercando di conquistare, è importante aspettarsi di passare attraverso un lavoro durante la tua esperienza, non semplicemente un percorso attraverso i colori e le pareti che respirano, ma un processo di pensiero guidato che prende in considerazione quelle paure, le abbraccia, e con un amore di sé che accetta che sei umano e la paura è umana ed è anche temporanea. Lascia che i funghi ti guidino e mantieni i tuoi pensieri sciolti. Ascolta la musica che fluisce attraverso di te come pura acqua di sorgente. Guarda una bella opera d'arte o un tie dye psichedelico. Vedrai i colori quando chiudi gli occhi e a volte, se trovi un posto comodo in cui sederti, puoi chiudere gli occhi e uscire nella galassia per cogliere le risposte che cerchi.

I benefici terapeutici dei funghi sono magici di per sé e sono una benedizione per molti. Si mescolano con le connessioni spirituali che possono essere sentite specialmente a dosi elevate. Spesso uno psiconauta in viaggio che ha ingerito una dose di psilocibina delle dimensioni di uno sciamano si sentirà parte di una "griglia" che si estende dalla punta delle dita alla galassia, avvolgendo la natura e percorrendola con una corrente quasi elettrica. In questo stato è possibile sentire un senso di direzione per l'umanità, vedere cose su una scala molto grande che può far sentire spettacolarmente piccoli, eppure speciali per essere stati dati su questa Terra e per essere imbibiti dei suoi frutti psichedelici naturali.

Se non sei pronto a sparare alle stelle e tornare nella mentalità in cui ti trovi quando i funghi si presentano, dosi più basse che potrebbero essere considerate moderate, fino a quel terzo livello di esperienza psichedelica, possono essere particolarmente preziose per uno che si sente perso nel mondo. Forse le cose sono cambiate intorno a una persona in modo irreversibile. Forse uno manca di direzione e questo gli rode le giornate. Comunque ci si senta persi, i funghi possono letteralmente aprire dei sentieri che possono guidare al livello successivo del gioco della vita. Possono "mostrare la strada" o mostrare le strade che non devono essere prese. Spesso, i funghi apriranno il tuo cuore per parlarti e dirti cosa c'è nella vita che è sincero intorno a te e ciò che è tossico o ti porta giù senza scopo.

Essere aperti all'incanto

I disincantati sono un altro tipo che trae grande beneficio dalla psilocibina. I funghi psilocybe come i cubensis o i liberty caps fanno emergere l'incanto in tutto ciò che li circonda, compresa l'aria che si respira. Se ci si sente come se la vita non avesse più magia, i funghi magici sono una vera forma di terapia se presi con l'intenzione di essere aperti all'incanto e di sospendere l'incredulità che può avere una morsa.

Se sei schiavo della negatività, pieno di sarcasmo, disincantato, perso e arrabbiato, un regime di funghi può essere la soluzione migliore. Iniziate a seguire le orme dei geni della tecnologia e microdosate con ottavi o quarti di grammi. Questo può essere fatto ogni giorno ed è una terapia che ha alcuni effetti immediati, ma i suoi veri benefici sono gli effetti a lungo termine. Con il passare delle settimane, senti la tua mente aprirsi a nuove possibilità. La possibilità che le cose non siano così terribili come sembrano. Se le cose sono terribili e non c'è veramente niente da fare, i funghi portano un senso di accettazione e connessione. Le realizzazioni vengono a galla e man mano che la tua mente si rilassa puoi aumentare il dosaggio. Ricorda però che accumulerai una tolleranza ai funghi quasi immediatamente quando prendi dosi più alte e dovrai aspettare una o due settimane tra un viaggio serio e l'altro per continuare la terapia.

Felice e sicuro viaggio e che tu possa trovare le risposte e la guarigione che cerchi.

I cinque livelli dell'esperienza psichedelica

  1. Di tutti gli psichedelici, la cannabis è il più mite e rientra in questa categoria. Pianta potenziante, la cannabis coinvolge più profondamente nella musica, comincia ad ammorbidire le linee di percezione e porta un senso di connessione.
  2. Un alto dosaggio di cannabis o un basso dosaggio di psilocibina portano al secondo livello. Gli occhi chiusi vedono colori e forme, pensieri e idee non evocati affiorano, possono verificarsi lievi allucinazioni e la creatività ha un picco.
  3. Il terzo livello si raggiunge prendendo quella che sarebbe considerata una dose "normale" di LSD o psilocibina. È qui che le pareti respirano o si sciolgono, la geometria sacra gioca sul retro delle palpebre e emergono pensieri profondi, spirituali e terapeutici.
  4. Il numero quattro è la dose più forte che puoi prendere e avere ancora un po' di "presa". È associata a pensieri ancora più dissociativi. Si presentano forti immagini e un'esperienza profondamente spirituale o ultraterrena è molto probabile. Si presentano epifanie e la percezione è migliorata a tutti i livelli.
  5. Per arrivarci, bisogna prendere dosi sciamaniche di psilocibina o un forte allucinogeno come il DMT. Il viaggio ti prende completamente e le visioni si impadroniscono della tua realtà per creare un paesaggio completo di psichedelia. Vedere figure simili a Dio e comunicare con loro è anche un fenomeno comune quando si è al quinto livello. La perdita della realtà è il vero marchio di questo livello superiore di trip. Procedete con cautela e aspettatevi di avere molto a cui pensare quando alla fine scenderete...

Vuoi sperimentare?

Recensioni
 4.5/5

MICRODOSING 'XP' Psilocybin - COMBO (2 str.)

Pacchetto doppio

MAAKALI TRIO - Confezione COMBO (3 por.)

3 porzioni di MAAKALI da 15 grammi (= 45 grammi in totale)

Psilocybe QUBIT

Tartufo magico Qubit