Il viaggio nello spazio è sempre stato la metafora preferita per i viaggi psichedelici. Esplorare il Il cosmo della mente - esplosione - connessione con il universo. Anche il nomepsiconauta', il termine con cui si indicano coloro che utilizzano gli psichedelici o la meditazione come mezzo per esplorare l'anima, ricorda certamente il termine astronauta. (Per la precisione, "psiconauta" si traduce dal greco in "marinaio dell'anima" e "astronauta" in "marinaio delle stelle". Piuttosto carino, eh?).

Foto di Niketh Vellanki su Unsplash

Funghi nello spazio

Ultimamente, però, gli psichedelici, come i funghi magici, sono stati introdotti nel discorso di viaggio nello spazio vero e proprio piuttosto che come una metafora estesa. Come abbiamo recentemente segnalatoI ricercatori suggeriscono che l'assunzione di psilocibina potrebbe essere utile agli astronauti per prepararli e trattare l'enormità dell'esperienza e il trauma che il viaggio nello spazio comporta. I ricercatori hanno anche riconosciuto che i viaggi psichedelici do hanno una forte somiglianza con i viaggi nello spazio in termini di esperienza trascendentale e di cambiamento di vita. Una vittoria per i fan della metafora psichedelica-spaziale! 

Inoltre, non si può parlare di psichedelia e spazio se non si include il fatto che guardare video del cosmo, dei buchi neri, delle galassie, delle comete e di tutto ciò che è scintillante ed epico. lassùè una delle cose più divertenti da fare durante un viaggio! È vero. E tende a far diventare Buzz Lightyears tutti noi.... (All'infinito e oltre ecc. ecc. ecc.)

Foto di Stuart Timms su Unsplash

Celebrare la scienza

La magia e la maestosità dello spazio esterno sono state presentate per la prima volta a milioni di persone solo da alcuni volti noti. Sì, abbiamo imparato tutti i nomi dei pianeti in classe, ma le cose vere, belle e sorprendenti le abbiamo imparate guardando la TV, dopo la scuola. Questo mese ricorre il compleanno di due di questi - chiamiamoli così -. ambasciatori dello spazio. Il compianto Carl Sagan e Bill Nye the Science Guy, i cui compleanni cadono rispettivamente il 9 e il 27 novembre. Forse nascere nell'oscurità crescente dell'autunno ti dà un'affinità con l'oscurità infinita dello spazio....

Abbiamo pensato che festeggiare i loro compleanni fosse una scusa interessante per dare un'occhiata ad alcuni dei loro momenti televisivi più iconici, perfetti da guardare durante un viaggio!

Pallido punto blu - Carl Sagan

Questo video sembra quasi un'opera magna dell'esperienza psichedelica trascendentale. Un estratto, tratto dall'omonimo libro di Carl Sagan, è stato ispirato da un'immagine scattata dal Voyager 1 il 14 febbraio 1990. La sonda si trovava a 4 miliardi di chilometri di distanza, in partenza dal nostro quartiere planetario, quando si voltò per guardare la Terra. Essendo così vicina al Sole, la foto del Voyager 1 registra la Terra come una piccola mezzaluna di 0,12 pixel. 

La meditazione filosofica di Sagan su questa immagine lascia a bocca aperta anche da sobri, figuriamoci da strafatti;

"Forse non c'è dimostrazione migliore della follia della presunzione umana di questa immagine lontana del nostro piccolo mondo. Per me, sottolinea la nostra responsabilità di trattare più gentilmente gli uni con gli altri e di preservare e custodire il pallido punto blu, l'unica casa che abbiamo mai conosciuto". 

Bill Nye sul telescopio Webb

In questo recente video Bill Nye analizza, per i non addetti ai lavori, le incredibili immagini riprese dal Telescopio Spaziale James Webb, spiegando cosa stiamo effettivamente guardando. Spiega il Nebulosa Anello Sud, il Nebulosa Carina e Quintetto di Stephan tra gli altri. Pone anche domande importanti come; 

"C'è qualche altro essere vivente là fuori con il proprio Telescopio Spaziale James Webb che ci guarda?".

Calendario cosmico - Carl Sagan

Carl Sagan è stato un innovatore oltre che un indossatore di dolcevita di livello mondiale. È stato il primo a introdurre il concetto di Universo in un anno, rendendo comprensibile l'idea che l'universo abbia 13,7 miliardi di anni. Nel suo "Calendario cosmico", Sagan spiega che ogni mese rappresenta poco più di un miliardo di anni. Pertanto, i primi esseri umani non sono comparsi prima delle 22:30 del 31 dicembre! Non sappiamo cosa sia più inquietante: ricordare quanto siamo piccoli in questo universo in continua espansione o le fantastiche immagini degli anni Ottanta. In ogni caso, il vostro ego sarà presto in secondo piano. 

Bill Nye sullo spazio esterno

Nel suo folle programma televisivo Bill Nye spiega freneticamente il sistema solare, le eclissi lunari e le costellazioni, con qualche canzone a caso inserita per buona misura. Forse, grazie a Youtube, è più per le risate che per le vibrazioni mozzafiato della maestosità dell'universo, tutti possono godere delle stranezze educative di Bill Nye, non solo i bambini degli anni '90. Evviva!

Neil deGrasse Tyson sull'ipotesi del multiverso

Il nostro ultimo è un po' un imbroglio, ma non potevamo non includere Neil deGrasse Tyson - il suo compleanno è stato proprio il mese scorso! (5 ottobre per i fan di Neil!) Quindi, faremo un'eccezione. Qui deGrasse Tyson spiega il complesso concetto di "scienza". Ipotesi del multiverso - che esistono più universi contemporaneamente. È un'idea che disorienta e confonde, ma forse l'assunzione di funghetti potrebbe far sembrare tutto più chiaro. meno là fuori". Sono successe cose più strane!

Ci auguriamo che vi sia piaciuta la nostra esplorazione di alcuni dei successi dei festeggiati cosmici. Che tutti i vostri viaggi a base di funghi possano brillare come 1000 galassie parallele. !